Gallery

Stagione 2019/2020

Insegnati: Marta Massarutti, Rozenn Caltagirone, Lisa Calligaro

Corso di: Giocodanza

Corso di: Propedeutica

Corso di classico: Skip

Corso di classico: Arabesque 1

Corso di classico: Arabesque 2

Corso di classico: Open Classic

E’ uno stile di danza teatrale che si avvale della tecnica accademica codificata dal maestro di ballo Pierre Beauchamp, che definì la gran parte dei passi principali e le cinque posizioni classiche. Per questo motivo i nomi dei passi sono tutt’oggi in lingua francese. Nel 1581 in Francia fu allestito il primo “balletto” (in senso moderno) della storia.

La danza, praticata fin da piccoli, contribuisce a sviluppare un corpo armonico;  ciò favorirà, in età adulta, un maggior benessere psico fisico ed il potenziamento delle proprie capacità.

I benefici della danza sono innumerevoli: si tratta infatti di una delle discipline motorie più complete in assoluto, perché abitua il corpo ad una corretta postura, rende aggraziati i movimenti, insegna il senso del ritmo, sviluppa l’equilibrio, la padronanza dello spazio, instilla l’autodisciplina (utile anche nella vita di tutti i giorni, in cui è necessario porsi dei limiti e a prendere decisioni autonome), potenzia l’intuito e la memoria.

Tutto questo senza nulla togliere al divertimento!

Grazie all’apprendimento del senso musicale si amplifica la capacità di ascolto del mondo esterno, garantendo fiducia in se stessi e nel proprio corpo, plasmando positivamente il carattere.

Una lezione di danza classica inizia con degli esercizi alla sbarra (plié, battement tendu, jeté) che vengono poi riproposti a corpo libero, senza il supporto della sbarra e con un fine più espressamente coreografico.

Per quanto riguarda l’abbigliamento, è prevista una divisa obbligatoria su precise indicazioni dell’insegnante che consiglierà anche dove effettuare l’acquisto.

La danza classica è una scuola di assoluto rigore e disciplina.

Se è vero dunque che diventare un buon ballerino classico è cosa davvero complessa, è altrettanto vero che lo studio di questa disciplina costituisce una base imprescindibile per tutti gli altri stili di ballo.

GIOCODANZA E PROPEDEUTICA

Per un corretto approccio alla danza classica, i corsi di giocodanza e propedeutica sono una tappa necessaria, perché sono corsi di preparazione rivolti ad una fascia d’età prescolare che va dai 3 ai 6 anni.

E’ con questo tipo di ginnastica che si educa il bimbo al movimento, senza forzarlo in posizioni rigide assolutamente sconsigliate in una fase di crescita così delicata.

Il ruolo di questi corsi è essenziale in quanto essi permettono di ampliare le capacità creative dei bambini e ne facilitano la socializzazione.

Il programma di lavoro prevede un’educazione ad una corretta postura ed alla coordinazione. Per facilitare l’apprendimento vengono utilizzati giochi di coppia, di gruppo e d‘improvvisazione che sensibilizzano alla percezione dello spazio e del tempo, trasformando in un sano divertimento quelle che sono le basi di una rigida disciplina.

La propedeutica sviluppa le potenzialità di ogni bimbo stimolandone le abilità motorie e creative ed assecondandone la sua naturale tendenza al movimento.

Le lezioni prevedono un approccio educativo al suono ed alla coordinazione nei movimenti, accompagnato da momenti di attività ludiche ed espressive, permettendo così ai bambini di scoprire e conoscere il proprio corpo.

E’ un’esperienza utile sia per i bimbi che intendono proseguire in questa disciplina sia per coloro che scoprono altre passioni, costituendo di per sé un arricchimento alla formazione del bimbo stesso: essa rappresenta una fase di passaggio in cui vengono impartite le basi della disciplina e della metodologia d’apprendimento, utili per qualsiasi altro tipo di attività.